Hi tibi dabunt ad aeternitatem iter

B9843DC7-F0EA-40C0-8808-8730F8B84560.jpeg

Dialogare con Socrate, dubitare con Carneade, goderci la vita con Epicuro, dominare con gli Stoici la natura umana, superarla con i Cinici. E se la natura ci consente di essere partecipi di tutte le età, perché non dovremmo, in questo breve passaggio che é la vita, dedicarci con tutto l’animo a queste verità eterne e condivise dei migliori fra noi? 

Ecco perché possiamo considerare impegnati sul serio soltanto coloro che si dedicano ogni giorno allo studio di Zenone, Pitagora, Democrito, Aristotele, Teofrasto e gli altri cultori della vera scienza. Nessuno di coloro si farà negare, nessuno mancherà di congedare più felice, più amico il visitatore, né lo lascierá andar via a mani vuote; e tutti potranno andarli a trovare, di notte e di giorno.

Che felicità, che bella vecchiaia attende chi diventa loro amico. Avrá qualcuno con cui consigliarsi sulle sue decisioni, dalle più piccole alle più grandi, e consultarci anche tutti i giorni sulle proprie faccende personali; qualcuno da cui ascoltare la verità senza di ore d’offesa è una lode senza timore d’adulazione; qualcuno da cui prendere esempio.

Hi tibi dabunt ad aeternitatem iter. Socrate

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...