Un passero discreto

06FC535B-76D9-4F37-99E1-ACAE3E74DCD0

Ci si può sentire degli eroi quando si presta ascolto solo a chi ci elogia o ci esalta come fossimo la verità assoluta o l’unica divinità sul monte dell’Olimpo.

Quando poi tutto attorno si assottiglia, non si riesce più a riconoscere quello che é veramente proprio, quello che fa parte della nostra vera storia, come avessimo costruito un racconto allegorico che ci piace ascoltare.

Ci si può sentire premiati dall’esclusivitá solo quando si tende a considerare la sola voce dell’adulazione come fossimo destinati all’esemplarità.

Quando poi tutto si sbriciola, ci si accorge di aver scelto la strada più facile per vestirsi a festa e con il cuore che non voleva ascoltare la voce di chi non aveva altri scopi se non di porsi con amore sincero.

Amore non é farsi lodare, non é assecondare chi ti può anche ingannare per renderti schiavo del proprio orgoglio, non é dimenticare che ci sono valori indistrubbili che attendono solo di essere riconquistati.

Amore é saper leggere negli occhi di chi si esprime con discrezione e ci fa  comprendere che non sempre é tutto giusto ciò che si vuole.

Ci si può sentire in gara con il mondo per raggiungere il podio dell’illusione, ma quando sopraggiunge il senso di coscienza, il riconoscersi nella continua sofferenza, il sentirsi soffocare quale vittima consapevole di una coercizione esercitata, la dura consapevolezza di aver ceduto per comodità,  il desiderio di non lasciare più nulla di incompiuto su quel foglio bianco rinchiuso in un cassetto da troppo tempo; ecco allora che bisogna avere il coraggio di riprendere ciò che ci attende da sempre, ma senza più quel bagaglio inutile che lentamente ha sostituito il nostro vero essere, e che ci ha costretto a nascondere nel silenzio e per troppo lungo tempo, la verità provata.

Il miglior messaggio é sempre dentro di noi, ed é come un passero discreto che ci invita a chinarci ad ogni rinuncia di ciò che é diventato superfluo e che da tempo recita la parte del riserbo; quel segreto che custodisce la speranza che un giorno si possa aprire improvvisamente la porta per raggiungere finalmente la propria indipendenza.

Un passero discreto si é posato sulla mano.

Painting by Slava Fokk

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...