Lacrime

lacrime

Viviamo sempre più in una società dove l’uomo piange solo per rabbia o per non essere riuscito ad ottenere il successo o per aver perso una scommessa, e spesso senza un comportamento di umiltà nei confronti dei sentimenti veri.

Ma le lacrime sono molto più che uno sfogo del dolore, perché possono sgorgare anche in presenza di bellezza, in momenti di grande gioia, o quando siamo improvvisamente liberati da un affanno.

In queste circostanze sembrano irragionevoli e fuori luogo e le nascondiamo perché ci rendono umani, ma tali reazioni inattese dovrebbero avere origine nei bisogni e nei segreti più potenti e nascosti del nostro cuore. Perciò le lacrime di cui non sappiamo spiegare la ragione possono essere un mezzo per rivelarci a noi stessi, per conquistare una saggezza personale e una felicità più profonda, più vera.

Ecco che sfogliare un vecchio album di fotografie, magari di quando eravamo giovani e poveri dove ci stringevamo con le persone amate e gli amici, pieni di timori e di speranze, ora forse, riscopriamo quel giusto pianto non solo perché è passata una parte della vita e della giovinezza, ma perchè ci aiuta capire che nel nostro intimo nessuno vive con l’intensità e con il calore che ci metterebbe se ci rendessimo conto di quanto sono brevi i nostri anni di vita è come nessun passato può tornare. Continua a leggere “Lacrime”

Leggo

Quando leggo libri riemergono i più bei ricordi,
con luce fioca della sera o luminosa del giorno,
con la musica che mi apre le pagine,
con il cuore che ascolta,
con il rispetto di ciò che leggo,
trovo nuovi amici con i quali condividere il silenzio.

Antilia

Il libro di Zaffiro: Gilber Sinoué

In una Spagna del periodo di Isabella regina di Castiglia e Ferdinando scorre una storia intrecciata di emozioni, dove un rabbino, uno sceicco e un giovane monaco si vedono compagni in un pellegrinaggio alla ricerca di una tavoletta di “zaffiro” dove secondo una leggenda, vi sono scritte le risposte di Dio agli eterni quesiti a cui l’uomo non ha mai trovato una risposta. Un viaggio pieno di avventure incontrando eserciti cristiani e musulmani e nel cercare di districarsi tra le fitte maglie tese dell’Inquisizione. Poi sarà un castigliano, un marinaio, che li condurrà verso le Indie…un viaggio che si conclude con lo stesso viaggio, un unicum…

Santiago salvi la Spagna! (Cervantes, Don Chisciotte). Continua a leggere “Il libro di Zaffiro: Gilber Sinoué”