Pianto rubato

21032868_10213310895907549_8420384990410556367_n

Abbiamo scritto pensieri sulla sabbia,
poi la marea li ha portati con sè.
Abbiamo scritto di amore sulla carta,
poi tutto è rimasto incustodito.
Abbiamo scritto quando il vento si alzava,
poi la pioggia ha lavato ogni parola.
Abbiamo scritto per condividere un segreto,
poi è stato estorto per creare dolore.
Abbiamo scritto ogni momento trascorso,
poi lo si sente narrare nel suono di campane.
Abbiamo scritto per non soffrire,
poi anche il silenzio è stato bruciato.
Abbiamo scritto mille storie, mille sogni, mille segreti;
centinaia granelli di sabbia finissima
ora ne custodiscono un pianto rubato.

Antilia

Oltre il buio

21034515_10213306275072031_616180775596566096_n

Quando un cielo cupo all’orizzonte oltraggia il silenzio è oltrepassa la serenità,

c’è solo da non prestarsi all’invito di vedere cosa c’è oltre il buio.

Antilia

Pennelli

arte

Quando non ci sono più parole da dire,
ci sono sempre colori che parlano.
Quando non ci sono più fogli per scrivere,
ci sono sempre pennelli che possono raccontare:
storie, emozioni, fantasie, rancori e sentimenti,
tutto sotto un segno impetuoso e indelebile.

Antilia

Madame Bovary

madame-bovary

Madame Bovary – prima opera di Gustave Flaubert  scritta nel 1856 – ha costituito il primo e più clamoroso caso di intervento censorio pubblico ai danni di una opera moderna. Emma Bovary resterà per sempre il simbolo del disagio e della insofferenza borghese. Creatura irrequieta sempre alla conquista di qualcosa di nuovo, di diverso che la soddisfi. La sua ricerca entra in un infinito vortice di desideri mai esauriti e che la porteranno all’infelicità.

InteressicomunJournal – Madame Bovary: Storie senza tempo