L’ombra del candido fiore del rovo

Il simbolismo negativo del rovo é riflettuto nell’iconografia rinascimentale, dov’è questa pianta evocava tutti i vizi.

In questo senso l’emblema della inclinazione che può essere di diversa natura, ovvero una donna vestita di bianco sul lato destro e di nero sul sinistro, in capo due stelle fisse, quella di Giove a destra e a sinistra la più piccola e fosca Saturno, mentre tiene nella mano destra un mazzo di rose e nella sinistra uno di rovi.

Infine ha i piedi entrambi alati, per la sua supremazia all’invadenza, a significare che tale inclinazione muove immediatamente l’animo.

L’ingiuria a sua volta era una donna ma dall’aspetto orribile. Aveva occhi infiammati, abito rosso, la lingua pendula simile a una serpe, la bocca lasciava colare la saliva nelle sue sarcastiche risate.

In mano reggeva un mazzo di rovi con bianchi fiori e sotto aveva una bilancia a significare la volontà di sopraffare gli altri, forse secondo la parabola dei Giudici.

Nel linguaggio dei fiori, il rovo é simbolo di sofferta invidia.

Continua a leggere “L’ombra del candido fiore del rovo”

Annunci