Silenziosa in terra straniera

garbo

Aprire gli occhi e vedere il mondo come un cielo terso, azzurro e privo di nubi è come aprire la mente all’incredulità. Quando la vita diventa un’ eterna circostanza da cullare, da dirigere, da nascondere, da esaltare, da recitare, ecco che ti accorgi che essa non è altro che la narrazione che vuoi ascoltare, come quella storiella che serviva alla nonna per addormentarti.

Ma poi arriva quello splendido momento, dove compare il silenzio e quella pace che compone nel volto un leggero sorriso, mentre il pensiero se ne va con il vello d’oro che guarisce ogni ferita.

Ma il vello è lontano, oltre il mare, verso oriente. Mentre ci si allontana dalla spiaggia, si leva in alto un canto che accompagna il ritmo dei remi che frangiano le onde azzurre del mare.

E con la luna piena riappare il vello rubato in terra straniera, quella che guardo con nostalgia come ogni volta, la mia lontana terra natale.

Bisogna sentirsi poveri per vedere brillare la stella che ci indica la rotta di una nuova serenità.

MK

Non ho mai detto "Voglio stare sola". 
Ho detto "Voglio stare in pace" 
e c'è una bella differenza.
(Greta Garbo)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...