Quando ai piedi compare una strada dorata

Words

Ho camminato incrociando le strade del mondo,

ho camminato lungo i sentieri della vita,

ho camminato calpestando le paure,

ho camminato sognando ad occhi aperti,

ho camminato per dimenticare,

ho camminato per conquistare l’indipendenza.

ho camminato a piedi nudi sui ricordi, sui sentimenti, sui desideri, sulle emozioni, su l’umiltà, su ogni cosa che doveva essere rispettata.

Polvere d’oro ai miei piedi,

per riprendere ancora un viaggio,

quello dove ogni cosa diventa preziosa,

e per dare alla gente una speranza,

la gioia di sentirsi utili,

la confidenza di un’amicizia segreta,

un amore luminoso come l’oro.

(MK)

Continua a leggere “Quando ai piedi compare una strada dorata”

Un pensiero che arde

img_1403Lungo la via, laggiù verso il fiume, il passo si allunga,

nulla sembra come prima, il silenzio diventa assoluto,

l’aria si fa rarefatta e si mescola nella nebbia.

Cala la sera, laggiù dove scompare il respiro,

tutto ti ricompone come in un lontano ricordo,

la sua trama fitta come un velo di organza.

Quando il passo rallenta compare il freddo,

le mani umide si stringono a se,

lo sguardo cerca un orizzonte,

compare una speranza,

riappare il sorriso.

Laggiù in fondo c’e chi ha lasciato il posto,

dove arde ancora la sua passione,

che il vento ora porta lontano.

Il suo calore mi implode dentro,

il tempo sembra sconnesso dal mondo,

ogni cosa, ogni parola, ogni gesto

si consuma nel fuoco di un’unica emozione.

(MK)

Continua a leggere “Un pensiero che arde”

Perle d’oro in un cielo blu

Vita blu

Questa vita che gira attorno a noi, che non si ferma mai,

che stringe a se ogni timore, che parla di se.

Sono con te, sono con ciò che ancora vivrà,

non rimpiangerò il mondo che ho conosciuto.

Sono con il mare, con le stelle, con la marea,

non parlerò di folli fantasie che ho stretto tra le mani.

Sono con la notte che racchiude misteri,

non camminerò sui confini della meraviglia.

Sono nell’intimo di un pensiero che vaga,

non conquisterò mai il suo significato.

Sono nel blu di un momento che solo un cielo illuminato regala.

Perle d’oro nell’immensità, qualcuna cadrà, qualcuna resterà per sempre.

(MK)

Continua a leggere “Perle d’oro in un cielo blu”

Il canto di un poeta di strada

Felicita

Quella donna che tu vuoi, prima che se ne vada il tempo.

Quell’attimo che tu vuoi, prima che scenda il sole.

Quella speranza che tu vuoi, prima che tornino le ombre.

Quel sorriso che tu vuoi, per ridere al mondo.

Quel mondo che tu vuoi, per vedere volare la fantasia.

Quella musica che tu vuoi, per scrivere le note sulla sabbia.

Quel colore che tu vuoi, per un nuovo arcobaleno.

Quel sentimento che tu nascondi, per un orizzonte infinito.

Quella magia che tu esprimi, per un antico segreto.

E riappare quel canto che vaga per sconfinate terre che sopravvive nel sorriso di un poeta di strada.

E se vorrà lo seguirò.

(MK)

Continua a leggere “Il canto di un poeta di strada”

La danza di chi si ostina

img_1385

Quando l’equilibrio teme il vento ecco che riappare la sfiducia,

quella stessa che si era frantumata con la speranza,

ritorna senza nome

Quando ci si accorge che ciò che ci circonda diventa farsa,

quella stessa che si era recitata per tanto tempo,

ritorna senza volto.

Quando ci si ostina a tenere aperta un vecchia storia,

quella stessa che si era già frantumata,

ritorna senza vita.

Quando ci si impadronisce dell’ostilità di una falsa ragione,

quella stessa che si era combattuta,

ritorna senza luce.

Quando ci si logora a tenere stretto ciò che é già lontano,

quello stesso che si era infranto,

ritorna senza meta.

Quando il passo si arresta diventa inutile pensare che un giorno possa tornare a danzare.

(MK)

Le nuove false accademie senza dignità e onore

foto23

Quando si arriva a comprendere l’essenziale

significa che si é fatta pulizia di ogni eccesso,

ci si é tolti ogni costruzione, ogni pensiero rarefatto.

Quando le persone vivono in falsi moralismi

le loro ali si piegano al vento della presunzione,

convinti che ci sia solo una ragione, la loro.

Viviamo in una società di giullari e di attori improvvisati,

di falsi intelllettuali che si destreggiano in frasi e citazioni

di antichi letterati.

Nascono circoli che vogliono sembrare accademie,

con lo scopo di salvare anime confuse e dare loro

non poesie ma algoritmi per scoprire se stessi.

Viviamo nel mondo dell’illusionismo morale,

con cilindro e coniglio di gomma,

con giochi fumosi e tarocchi da luna park.

Non si possono più vendere speranze

senza onore e dignità propria.

(MK)

Continua a leggere “Le nuove false accademie senza dignità e onore”