Un taxi che risveglia il profumo della vita

Lillium

Una partenza diversa stamane,

da una piccola stazione di provincia verso la città,

quella stessa degli anni universitari,

allora ogni giornata aveva il sole,

non ricordo né la pioggia né la noia.

Il taxista é silenzioso e i semafori sono disegnati,

borbotta e alla domanda della persona che mi é accanto

“come é cambiata la città dal punto di sociale”

fa un lungo discorso, ma il suo tono è rassegnato,

mentre tutto scorre con nervosismo.

“La gente é assente, non é più presente come fosse sempre da sola anche in mezzo agli altri”.

Forse é così che ci si sente?

Improvvisamente mi accorgo che c’è un gran silenzio che mi avvolge, ma non sono sola.

Mi é accanto il profumo che inebria ogni mia speranza di ritrovare quel volo di libertà che solo un vero sentimento può renderlo capace di affrontare ogni ostacolo.

Ci sarà ancora un taxi profumato?

MK

Continua a leggere “Un taxi che risveglia il profumo della vita”