I have a dream

Io ho un sogno

Ho un bellissimo sogno,

correre sulla spiaggia bagnata dalla pioggia,

parlare al vento e sentirne l’eco che si infila tra gli alberi,

camminare sulla fune sopra la città,

ascoltare la musica come note di un pensiero felice,

osservare i bimbi che giocano in pozzanghere d’acqua,

leggere il diario segreto scoperto in un vecchio cassetto,

scrivere parole e poi legarle a mille palloncini,

amare ciò che la vita ci ha regalato.

Ogni sogno é una dolcissima poesia,

ogni sogno é un volo meraviglioso,

ogni sogno può essere realtà.

Ho un bellissimo sogno da donare.

(MK)

Continua a leggere “I have a dream”

Il delitto di chi perde la scena

Posto vuoto

Giornate di repliche continue di successo, scenografia zeffirelliana, colori e bagliori sulla scena.

Tutto sembra perfetto, applausi continui che arrivano ai camerini, dove con cura si decide ogni dettaglio.

Ma quando gli spettatori se ne vanno, c’é sempre chi resta dietro le quinte, e nell’ombra spegne le luci.

La sua vita sociale é piena di rimpianti e di sensi di inferiorità, non é mai stato scritturato, eppure sapeva ridere, ma non é bastato per far parte della compagnia.

Ora la sua ambizione é di togliere la musica quando la ballerina in punta di piedi sta per entrare in scena, o di scrivere con un pennarello “stasera tutto esaurito”.

Ed é così che le sedie restano vuote, gli attori cercano altre compagnie e la ballerina china nella morte del cigno, pensa che non ci sia più tempo per sopportare le falsità e le ingiurie di chi sa danzare solo al buio di un misero sottoscala.

(MK)

Continua a leggere “Il delitto di chi perde la scena”