Il dovere di rispettare

image

Durante tutta la storia dell’umanità ci sono state persone speciali, importanti o meno importanti che hanno avuto come compagni di vita, gatti o cani.

Gatti sacri per gli egizi a tal punto da mummificarli per trasferirli felicemente nell’Aldilà o cani amati da registi al punto da farli protagonisti della scena cinematografica.

Ma anche Noè salvo tutti gli animali dal Diluvio Universale, visto che senza di loro la vita non sarebbe potuta riprendere.

Ciò che voglio condannare sono le crudeltà che molte persone infliggono a queste creature, e quelle realtà che le utilizzano per scopi di ricerca cosmetica o “prova colore” per un prodotto moda.

Inoltre condanno tutti coloro che regalano cuccioli per poi abbandonarli non appena cambiano casa, graffiano i divani o abbaiano se hanno fame.

Ma la condanna più feroce é rivolta a chi si diverte a torturarli o ancora peggio a sopprimerli con riti di mero sadismo.

Gli animali che scegliamo, sanno di aver trovato il migliore amico e per questo si fidano sempre. Perciò tradire la loro fiducia, il loro amore, la loro fedeltà, é un atto che va condannato penalmente.

In verità chi non ha il senso del rispetto non è altro che una persona arida che ama specchiarsi ripetutamente nel fango di uno stagno senza acqua, scoprendo un’immagine deformata di se stesso.

Educare al rispetto una nuova civiltà é dovere di tutti.

Continua a leggere “Il dovere di rispettare”