“Controcorrente” tra edonismo e insoddisfazione

Senza alcuna specifica trama in una forma di letteratura decadentistica, il protagonista Des Esseintes, ultimo discendente di una ricca famiglia, decide di andare a vivere appena fuori Parigi. Il suo progetto di vita è di costruirsi una esistenza controcorrente, rovesciando ogni criterio di morale. Non vi è tempo nel suo trascorrere il giorno o la notte, ma i suoi oggetti ricompongono le sue passioni estetiche e letterarie. Ricompone la bellezza del paesaggio riempendo le pareti di quadri, immaginando mille finestre e mille visioni. Ossessionato dal ritratto di Salomè di Gustave Moreau  lo porta ad una continua estasi, forse di se stesso. Ma questo continuo costruirsi una vita “controcorrente” lo induce ad un forte senso di insoddisfazione nel cercare di darsi una ragione. Edonista, colto, amorale, egoista e insoddisfatto: così si presenta l’esteta mentre si gratifica principalmente con il suo ideale di arte e di bellezza, per il quale è disposto  a sacrificare la vita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...