Non bisogna imparare a scrivere ma a vedere

Emozioni incantevoli nel libro Lettere a una giovane amica di Antoine de Saint-Exupéry, un lbro originalissimo per il contenuto, lettere alla cara amica Rinette. Un racconto di viaggio poetico e fortemente ironico, tratta dal pensiero di voler mantenere vivo il rapporto con l’amica. Luoghi e momenti mai conclusi, parole e dediche che continuano a rincorrersi da lettera a lettera. Poetica insita di aspetti quasi teologici, un sentimento d’amore semplice ma anche ammiccante e corrosivo

Caffè-Ristorante Lafayette – Dicembre 1926 –

Ho fatto un viaggio strano. Svegliandomi male alle quattro del mattino a Tolosa, ho ripreso il mio sonno a Tangeri. Non ho avuto il tempo di adattarmi né alla Spagna né al Marocco. Gli arabi e i loro cammelli mi sembravano usciti da un circo. Un viaggio senza frontiere, un viaggio a tremila metri di altezza dove il suolo non scorre via. Un viaggio immobile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...